Perché scegliere gli integratori alimentari?

Articolo aggiornato il 01/08/2023

Vuoi perdere peso, senza ridurre la quantità di cibo che mangi. Vuoi prenderti cura anche dei tuoi capelli? Si consigliano integratori alimentari.

Prima di continuare a leggere

Non sono un’esperta del settore, ma sono appassionata di nutrizione e salute.

Gli articoli che troverete sul mio sito sono il risultato di ricerche approfondite che desidero condividere con voi. Tuttavia, vorrei sottolineare che non sono un professionista della salute e che i miei consigli non devono in alcun modo sostituire quelli di un medico qualificato. Sono qui per guidarvi, ma è importante che consultiate un professionista per domande specifiche o problemi medici. Il vostro benessere è importante. Assicuratevi quindi di consultare gli esperti appropriati e di prendervi cura di voi stessi nel miglior modo possibile.

Cos’è un integratore alimentare?

Originariamente pensati per essere un contributo aggiuntivo ai prodotti alimentari, possono anche coprire la carenza di vitamine, sali minerali o altri elementi essenziali per il corretto funzionamento dell’organismo. Gli integratori possono presentarsi in molte forme: capsule, pastiglie, compresse, polvere, fiale liquide, flaconi con contagocce, soluzioni, ecc.
IL integratori alimentari comprendono diversi prodotti:

  • Cibi classici, cioè contenenti i nutrienti di base, come carote, pomodori e patate;
  • Nutrienti, come vitamine e minerali essenziali, oltre al calcio;
  • Piante, eccetto quelle prescritte esclusivamente per scopi medicinali;
  • Tutti i prodotti che promuovono la nutrizione come proteine, acidi grassi e antiossidanti.

I benefici e l’efficacia degli integratori alimentari per prendersi cura di sé

Come integratori, i loro benefici sono innumerevoli, e questo, per i loro componenti.
Le vitamine sono assolutamente necessarie, anche in piccolissime quantità. Non possono essere sintetizzati dal nostro organismo, ad eccezione della vitamina D. È quindi utile assumerla durante i nostri pasti o ingerendo un integratore alimentare.

Minerali e oligoelementi come selenio e magnesio. Uno si distingue per le sue proprietà antiossidanti e l’altro per le sue proprietà energizzanti. Non dimentichiamo il calcio, il carotene, il ferro per rinforzare le ossa, per favorire la bellezza della pelle e per solidificare i denti.

capsule dimagranti

Proteine, acidi grassi e amminoacidi. È fondamentalmente OMEGA 3 composto da aminoacidi estratti da olio di pesce o olio vegetale. Influiscono sull’umore e anche sulla salute del cuore.

Piante e preparazione di piante, specialmente usate per il dimagrimento. Abbiamo a disposizione finocchi, carciofi, tè verde e guaranà per prendersi cura delle calorie o anche zenzero e ravanello nero per eliminare le tossine.

Prendi l’esempio di ANACA 3 che combina 3 principi attivi dimagranti: fiore di carciofo, fico d’india e semi di cola. Questi 3 ingredienti attivi attaccano diverse fonti del grasso in eccesso. La foglia di carciofo aiuterà la digestione. Il fico diminuisce l’appetito e assorbe grassi e zuccheri dal corpo, controllando il surplus calorico. Quanto al seme, brucia il grasso in eccesso. Un insieme di risorse per mantenere una buona linea.

Come usarli?

Fai attenzione, perché questi integratori non sono farmaci. È quindi necessario prendere precauzioni prima del consumo. Rispetta il dosaggio prescritto e non consumarlo oltre il tempo prescritto!

Questi prodotti sono disponibili in flaconcini, compresse o capsule.

Di solito puoi trovarli nelle farmacie, nei supermercati, nelle farmacie e nei negozi di vendita per corrispondenza del tuo quartiere.
Va notato che questi dovrebbero essere utilizzati nell’ottica di uno stile di vita sano e non diventare sostituti di una dieta varia ed equilibrata. Tenere fuori dalla portata dei bambini piccoli. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Conservare in un luogo fresco e asciutto al riparo dalla luce.

Un integratore multivitaminico non danneggia mai il tuo corpo. Unica condizione da rispettare: seguire le raccomandazioni precedentemente emesse per evitare effetti collaterali dannosi.